Seleziona una pagina

“Vivo in un condominio e vorrei qualche informazione sul bonus verde. Quali interventi è possibile detrarre?”

Il bonus Verde permette di detrarre il 36% sulle spese per la progettazione e manutenzione di aree esterne comuni, con un tetto massimo di 5 mila euro per unità immobiliare. Ha diritto alla detrazione il singolo condomino nel limite della quota a lui imputabile, a condizione che la stessa sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Tra gli interventi straordinari di “sistemazione a verde” sono da ritenersi inclusi gli interventi di manutenzione straordinaria degli alberi/piante ad alto fusto quali: la potatura, l’abbattimento, la piantagione ecc. escludendo quindi, dagli interventi agevolati, la manutenzione ordinaria nel senso di ripetitiva come ad esempio la tosatura di siepi in forma obbligata, la rasatura del prato ecc. Inoltre, tra questi interventi di carattere straordinario, possono essere inclusi anche gli interventi di cura degli alberi monumentali inseriti nel catasto nazionale e per la realizzazione dell’allestimento a verde permanente di balconi e terrazzi si voglia ricomprendere anche elementi di supporto all’allestimento stesso, come ad esempio l’acquisto di grandi vasche atti a contenere i substrati ed eventuali tutoraggi per piante rampicanti, con funzione di barriera “verde” contro le polveri sottili, da collocare in sede permanente su balconi e/o terrazzi.

Sono da ricomprendere tra le spese di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione di tali interventi anche le spese sostenute per la realizzazione del progetto e, in particolare, riferite a indagini e stime approfondite relativamente al sito oggetto della progettazione come ad esempio valutazioni microclimatiche e ambientali, analisi del terreno, indagini fitoiatriche e fitostatiche sulla vegetazione eventualmente presente, rese da tecnici, specialisti ecc.

( Autore: Davide Colombo – Agente Immobiliare ERIF )