Seleziona una pagina

Domanda: Buongiorno, ho sentito parlare del leasing immobiliare abitativo, chi può richiederlo?

Il leasing immobiliare abitativo prevede agevolazioni fiscali e garanzie civilistiche finalizzate a favorire l’utilizzo dello strumento del leasing per l’acquisto dell’abitazione principale.

E’ rivolto a tutti i contribuenti con un reddito complessivo non superiore a 55.000 euro che stipulano contratti di leasing aventi per oggetto immobili, anche da costruire, da adibire ad abitazione principale entro un anno dalla consegna e che non siano titolari di diritti di proprietà su immobili a destinazione abitativa.

Le agevolazioni sono diverse in base all’età del soggetto all’atto della stipula del contratto di locazione finanziaria. Fino a 35 anni la detraibilità è pari al 19% dei canoni di leasing fino ad un importo massimo di 8 mila euro annui e pari al 19% del prezzo del riscatto fino ad un importo massimo di 20 mila euro.

Mentre per i soggetti con età uguale o superiore a 35 anni, la detraibilità è pari al 19% dei canoni di leasing fino ad un importo massimo di 4 mila euro annui e pari al 19% del prezzo del riscatto fino ad un importo massimo di 10 mila euro.

I titolari dei contratti stipulati dal 1° gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2020 possono portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi i costi del leasing “prima casa”.