Seleziona una pagina

Nelle visure camerali sono contenuti tutti i dati di una impresa dalla data di costituzione ed iscrizione.

Se si vuole conoscere la storia dell’impresa, ovvero tutte le modifiche avvenute dalla data di costituzione sino alla data dell’ultimo protocollo, si dovrà richiedere una visura camerale storica.

Nel 2019 sono stati fatti degli interventi di aggiornamento con lo scopo di rendere la nuova visura camerale  sempre più la “carta d’identità” delle imprese. L’obiettivo generale è, infatti, quello di semplificare la sua lettura e comprensione. Queste modifiche hanno riguardato, ad esempio, la copertina della visura, le sezioni sede e statuto, le sezioni soci e titolari di diritti su quote e azioni.

Oltre a questo, dal 10 gennaio 2019, sono state introdotte anche altre novità nelle visure delle imprese con un numero di dipendenti superiore a 5. Questi documenti sono stati, infatti, arricchiti con alcune tabelle statistiche riguardanti gli addetti di fonte INPS, in relazione alla distribuzione percentuale degli addetti per contratto (es. tempo determinato, tempo indeterminato, ecc…), orario di lavoro (es. tempo parziale, tempo pieno, ecc…), qualifica (es. Quadri, dirigenti, impiegati ecc…). L’ultimo aggiornamento riguarda l’introduzione della nota a scomparsa nella visura camerale.