Seleziona una pagina

Domanda: Ho bisogno di prestito, devo per forza specificare il fine?

I prestiti personali esistono proprio per permettere a persone fisiche l’acquisto di beni e servizi; concedere del credito al fine di sostenere i consumi delle famiglie rimandando il pagamento o rateizzandolo. Si possono distinguere due tipi di finanziamenti: i prestiti finalizzati e prestiti non finalizzati. La principale differenza tra le due tipologie è che nei prestiti finalizzati il denaro viene erogato direttamente al venditore del bene- come nel caso della rateizzazione per l’acquisto dell’automobile. Per i prestiti non finalizzati invece la somma di denaro viene erogata al richiedente senza che vi sia l’acquisto di uno specifico bene o servizio, in questo caso il richiedente quindi può disporre dell’importo ottenuto in totale autonomia, senza alcun vincolo. Per accedere al prestito è necessario presentare delle garanzie che tuttavia sono più limitate rispetto ai finanziamenti a lungo termine. Le garanzie generalmente richieste sono: un reddito, un conto corrente e l’assenza del soggetto richiedente nella lista dei cattivi pagatori.

Il cliente una volta ricevuto il finanziamento si impegna alla restituzione graduale del capitale ricevuto in prestito e alla corresponsione degli interessi così come pattuito in sede di sottoscrizione del contratto. La restituzione avviene solitamente in modo graduale e periodico attraverso delle rate, generalmente costanti e a cadenza mensile.