Seleziona una pagina

Investire nell’efficienza energetica

Per poter trasformare l’immobile da classe energetica “d” (abitazioni costruite in base agli standard minimi di legge) a classe “a”, il proprietario deve affrontare un investimento pari a circa il 20% del valore dell’immobile, che si tradurrà in un incremento del valore di mercato nel lungo periodo. ad esempio, installando un impianto di filtraggio che espella l’aria viziata producendo al contempo calore, si otterrà un incremento di circa il 21% sul prezzo al m2.
Con un impianto di riscaldamento centralizzato in uno stabile, l’incremento sarà “solo” del 5%.
Nel caso delle nuove costruzioni, invece, se il costruttore adempie agli obblighi previsti dalla legge sulla fideiussione a tutela delle caparre versate dagli acquirenti, il valore di mercato dell’immobile potrebbe aumentare fino al 10%.

[ fonte: il sole 24 ore, sabato 4 lug 09 ]