Seleziona una pagina

Casa domotica e risparmio energetico

Un investimento tra i 1.500 e i 3.000 euro permette di convertire una casa normale in una casa domotica, grazie alle ultime tecnologie in fatto di sicurezza, comunicazioni e risparmio energetico.
In quattro anni la spesa viene ammortizzata grazie al risparmio e a partire dal quinto sono tutti vantaggi. Il risparmio energetico, per esempio, va dal 25 al 50% rispetto ad una casa normale.

Ad esempio un impianto elettrico intelligente può autoregolare l’accensione degli elettrodomestici per non superare la soglia che farebbe scattare il contatore. La connessione remota con la propria casa permette di avere sempre il controllo degli elettrodomestici, del riscaldamento o dell’allarme. si tratta di dispositivi utili soprattutto per chi passa molte ore fuori casa o per le seconde case.

A Madrid è stato aperto un centro dimostrativo per la casa digitale. In 150 metri allestiti come se si trattasse di un appartamento, vengono esposte tutte le tecnologie a disposizione per rendere la propria casa intelligente.
E’ possibile anche fare una visita virtuale ad alta definizione delle possibilità che offre il mercato.

[ Fonte: notizia tratta dal bollettino di Idealista.it ]

La progettazione dell’ edificio energeticamente efficiente

La progettazione dell’ edificio energeticamente efficiente
Martedì, 22 settembre 2009
ore 13.45
Spazio Villa Erba – Lago di Como
Largo Luchino Visconti
22012 Cernobbio

Nella prestigiosa cornice di Villa Erba a Cernobbio si terrà il 22 settembre un convegno organizzato da Gruppo Ivas, Internorm e Saint – Gobain Isover dedicato alla progettazione integrata di edifici energeticamente efficienti. Il convegno, dal titolo “La progettazione dell’ edificio energeticamente efficiente. Pareti – Serramenti – Coperture” avrà come tema principale la corretta progettazione ed esecuzione dei componenti dell’ involucro edilizio quale status dell’ equilibrio tra abitazione ed ambiente, fino ad arrivare alla Casa Passiva.
Scopo del convegno è quello di fornire agli attori del settore indicazioni concrete sulla progettazione e realizzazione degli involucri edilizi, nel rispetto delle nuove disposizioni di Legge sia a livello Nazionale che della Regione Lombardia.
Le società organizzatrici vogliono così impegnarsi a trasmettere ai professionisti, alle imprese e ai committenti, il know – how in loro possesso per favorire una corretta progettazione dei componenti esterni e un impiego corretto delle fonti energeticamente alternative imposte dai Decreti attuativi della Legge 192 – 311.Questo convegno vuole diversificarsi dal panorama attuale grazie alla concretezza e alla specificità delle informazioni che verranno fornite. Saranno approfonditi con esempi concreti e specifici concetti tecnici quali quelli di ponte termico corretto, trasmittanza termica media e trasmittanza termica periodica, ai fini di una nuova gestione non solo invernale ma anche estiva dei fabbisogni energetici dell’ edificio.

Coloro volessero partecipare devono confermare la propria partecipazione attraverso il form presente sul sito http://www.convegnovillaerba.com/
Alla fine del convegno è prevista Visita (facoltativa) alla Villa Antica ed al Centro Studi dedicato a Luchino Visconti, la sua opera ed al legame con Villa Erba. Light Dinner nel parco.

Per maggiori informazioni
Ufficio stampa
Tel. 031.773930
Fax 031.7761618