Seleziona una pagina

Convegno sulla sostenibilità ambientale

Il tema della sostenibilità e dell’efficienza energetica nel settore delle costruzioni è un tema molto sentito e posto tra le priorità sia della Comunità Internazionale che della Comunità Europea, poiché sostenibilità ed efficienza energetica sono gli elementi chiave per la riqualificazione dell’ambiente urbano oltre che di rilancio dell’edilizia in chiave green economy.

È su questa tema che BolognaFiere, anche in collaborazione e con il supporto di Regione Emilia-Romagna, ha organizzato percorsi espositivi e momenti di dibattito con personalità, sia nazionali che internazionali, del mondo politico, del mondo imprenditoriale e dell’architettura: 5 ottobre 2011, ore 10.00 sala Concerto – SAIE Selection – Forum “L’architettura delle nuove generazioni”.

I vincitori presenteranno le loro idee e progetti per il costruire sostenibile nell’ambito del Forum “L’Architettura delle Nuove Generazioni”, dialogando con Matteo Thun e gli altri membri della Giuria Internazionale del Concorso.
6 ottobre 2011, ore 10.00 sala Suite – Osservatorio Nazionale regolamenti ediliziPresentazione, dell’Osservatorio nazionale sui regolamenti edilizi per il risparmio energetico (ON-RE), promosso da CRESME e Legambiente in collaborazione con Regione Emilia-Romagna e Saienergia.
6 ottobre 2011, ore 15.00 Modern Corner – pad 22 – Verso Rural CityAldo Cibic discute con i vincitori del concorso di idee internazionale per un nuovo progetto di alleanza tra città e campagna, promosso da Ordine degli Architetti di Bologna.
6 ottobre 2011, ore 15.00 sala Concerto – 5R La rigenerazione del patrimonio edilizio1 Rigenerazione, 2 Riqualificazione, 3 Riuso, 4 Recupero, 5 RicercaEconomia, finanza, politiche normative e cultura del progetto sono chiamate agli “Stati Generali delle 5R” per offrire stimoli e sollecitazioni all’alimentazione di un dibattito capace di proiettare una nuova luce sul tema del riutilizzo del patrimonio esistente.
Convegno organizzato da Regione Emilia-Romagna e ASTER, in collaborazione con BolognaFiere
7 ottobre 2011, ore 10 sala Concerto – UNA NUOVA POLITICA EDILIZIA PER LA CITTÁ ED IL TERRITORIO: riqualificazione urbana e sostenibilità. Dal Decreto Sviluppo alle scelte regionali, alle analisi delle migliori esperienze.
Convegno internazionale Organizzato da Ance, Regione Emilia Romagna, BolognaFiere con la collaborazione di GBCItalia
7 ottobre 2011, ore 15 sala Rossa Palazzo dei Congressi . Rapporto SAIENERGIA Un’analisi approfondita dello scenario energetico italiano e delle potenzialità di intervento a livello di riqualificazione edilizia.
Presentazione del III Rapporto Saienergia.Numerosi sono gli spazi esposti dedicati a mostrare materiali, tecnologie e politiche per costruire un futuro sostenibile: Le politiche ed i risultati di una Regione Sostenibile – Area dedicata alle politiche e ai progetti della Regione Emilia Romagna – pad 21La piattaforma delle Costruzioni – pad 21 – La piazza della Sostenibilità – pad 21 La Mostra dei progetti selezionati di SAIE Selection 2011 – Piazza dell’Energia – pad 16 L’area dedicata ai collegamenti in streaming con Toronto dove si svolge GreenBuild – International Conference and Expo.

Per maggiori info: http://www.saie.bolognafiere.it/

[ Fonte: Mondocasablog.com ]

Cogenerazione alla portata di tutti?

Convegno: ”Risparmio energetico nel settore residenziale: cogenerazione alla portata di tutti?

Cogenerazione ed efficienza energetica: Fossolo modello italiano.

Dal 21 maggio le famiglie del Quartiere Fossolo di Bologna risparmieranno ogni anno 300 euro sulla fornitura di energia. Tra 7 anni il risparmio duplicherà assieme a una riduzione di emissioni di CO2 nell’ aria pari a 2mila tonnellate annue in meno: sono questi i numeri dell’ impianto di cogenerazione ad alto rendimento inaugurato oggi alla Centrale Termica Fossolo a Bologna, che climatizza 90 edifici e 1.550 famiglie del comprensorio urbano, garantendo così risparmio economico e rispetto ambientale nell’ ordine di oltre il 30 per cento.
Gli aspetti più innovativi dell’ impianto, scelto e voluto dagli abitanti del quartiere, sono principalmente due: l’ alta componente tecnologica e la partnership tecnico – finanziaria con l’ azienda ASTRIM SpA che, in quanto E.s.Co. – Energy, Service Company – si è fatta carico dell’ intero investimento iniziale (circa 2 milioni di euro) e ha preso in gestione l’ impianto da un punto di vista tecnico – manutentivo per 7 anni, ovvero il tempo necessario per recuperare l’ investimento. Una soluzione questa che ha permesso agli abitanti del Fossolo di non accollarsi investimenti iniziali e di aggiudicarsi un
risparmio diretto in bolletta.
Nonostante una simile efficienza economica e ambientale, la normativa in essere non premia soluzioni come la cogenerazione, ostacolandone l’ applicazione nel contesto abitativo. Politici, tecnici e cittadini hanno partecipato oggi al convegno ”
Risparmio energetico nel settore residenziale: cogenerazione alla portata di tutti?”, svoltosi per l’ occasione all’ interno della centrale termica, proprio per creare un confronto su queste problematiche. Dai dati presentati è emerso che, se Fossolo fosse in Germania, il risparmio che si otterrebbe da un impianto simile sarebbe già nei primi 7 anni di 700 euro / anno.

Dibattito in centrale termica
”Oggi in Italia – ha spiegato l’ ing. Giorgio Bergamini, direttore generale di Astrim spa – il sistema di tariffazione dell’ energia prevede degli oneri a carico esclusivo del privato su alcuni servizi di rete, che con la cogenerazione potrebbero essere eliminati, ma che di fatto si continuano a pagare. Mettendo insieme tutte le potenzialità delle utenze pubbliche e private nel nostro Paese, che potrebbero essere rese più efficienti con modelli simili al Fossolo – continua Bergamini – l’ Italia arriverebbe ad avere una potenza energetica pari al doppio del programma nucleare. Deve essere ripensato il sistema di redistribuzione degli oneri”.
”Il sistema di tariffazione energetica così come è oggi – ha commentato l’ on. Aldo Di Biagio – può sembrare un modo indiretto di tassare ulteriormente i cittadini, o addirittura un ammortizzatore sociale. Ma questo non può fermare la diffusione della cogenerazione che ha già dimostrato di essere un progetto fattibile”.
”In Italia – sottolinea l’ on. Marco Carra – ci sono esperienze straordinarie ma che cozzano con norme obsolete. Serve una convinzione da parte della politica. Dobbiamo portare il dibattito su alcuni temi: dal piano economico nazionale al regime di tassazione energetica”.
”Anche il sistema pubblico dovrebbe adottare la cogenerazione – ha aggiunto l’ on. Massimo Calearo – Manca però una conoscenza reale delle potenzialità di questa tecnologia tutta italiana e che proprio nel nostro Paese fatica a diffondersi. Personalmente mi farò paladino della cogenerazione in Parlamento”.
”Complessità normativa, oneri di distribuzione, obsolescenza di strutture sono dei limiti forti per lo sviluppo della cogenerazione in Italia – conclude l’ Ing Giorgio Bergamini -. Si dimostra ancora di più quanto sia intelligente questa tecnologia: non si chiedono soldi allo Stato, si risparmia economicamente e non si impatta sull’ ambiente. Il Fossolo ne è un esempio”.

Ufficio stampa: Adnkronos Nord EstT +39 049 8774403 – C +39 392 9814330 chiara.lazzarin@adnkronos.com

[ Notizia tratta da Mondocasablog.com ]

Efficienza energetica, attiva la registrazione on line!

Procedura telematica per usufruire degli incentivi economici per l’ acquisto di immobili ad alta efficienza energetica.

È stato attivato, sul portale del Ministero dello Sviluppo Economico ( http://incentivi2010.sviluppoeconomico.gov.it/ ) , il servizio di registrazione on line per la
prenotazione del contributo per l’ acquisto di immobili ad alta efficienza energetica.
Da oggi tutte le operazioni inerenti la registrazione dell’ impresa venditrice, la
prenotazione del contributo e la conferma dell’ avvenuta sottoscrizione del contratto definitivo di compravendita, devono essere espletate esclusivamente utilizzando il portale internet del Ministero. Anche le imprese già registrate tramite il numero verde 800 556670 del call center, e già dotate di codice identificativo, devono procedere alla conferma tramite portale.
Si ricorda che per usufruire del contributo, il venditore deve farsi assegnare un Codice identificativo, che servirà per le prenotazioni dei contributi.
I venditori che hanno effettuato la registrazione telefonica devono confermarla sul sito del Ministero disponendo dei seguenti dati:* Codice Identificativo del venditore fornito al termine della registrazione effettuata tramite call center* Codice REA* CAP e località della sede dell’ esercizio* Codice fiscale dell’azienda
I venditori che invece non hanno ancora effettuato la registrazione devono attuarla sul sito del Ministero ma disponendo dei seguenti dati:* Codice REA* CAP e località della sede dell’ esercizio* Codice fiscale dell’ aziendae selezionare ”nessuna prenotazione effettuata fino ad ora”.

La conferma della registrazione consentirà di ottenere la password di accesso al portale per la prenotazione dei contributi direttamente via Web. Tale password verrà inviata all’ indirizzo e – mail indicato in fase di conferma.
Dopo la fase di registrazione on line, sarà visualizzato un link che permetterà di scaricare e stampare il contratto, compilarlo e firmarlo per poterlo inviare (insieme alla copia del documento d’ identità del rappresentante legale / titolare) via fax o tramite posta tracciata ai seguenti indirizzi:
Liguria, Emilia – Romagna, Piemonte, Friuli – Venezia Giulia, Lombardia, Valle d’ Aosta, Trentino – Alto Adige e VenetoPosta Tracciata: Poste Italiane S.P.A. Centro Servizi di Milano – piazza Vesuvio, 6 – 20144 Milano Fax: 06 9868 3901 – 06 9868 3902 – 06 9868 3903 – 06 9868 3904 – 06 9868 3905
Toscana, Campania, Umbria, Sicilia, Lazio, Puglia, Abruzzo, Calabria, Sardegna, Molise, Marche, BasilicataPosta Tracciata: Poste Italiane S.P.A. Centro Servizi di Roma – Viale Trastevere, 191 – 00153 Roma Fax: 06 9868 3701 – 06 9868 3702 – 06 9868 3703 – 06 9868 3704 – 06 9868 3705

Il venditore, nei 20 giorni precedenti la stipula del contratto definitivo di compravendita, dovrà poi procedere alla prenotazione del contributo presso Poste Italiane (soggetto di cui si avvale il Ministero dello Sviluppo Economico), previa verifica della disponibilità delle risorse finanziarie, tramite il sito http://incentivi2010.sviluppoeconomico.gov.it/ .

Per la prenotazione del contributo si dovranno fornire i seguenti dati:
– Settore di appartenenza del prodotto (cioè immobili ad alta efficienza energetica)
– Tipologia del prodotto (prestazione energetica migliore del 30% o 50% rispetto ai limiti fissati dal decreto)
– Superficie utile sulla quale viene calcolato il contributo (indicata nell’ attestato di certificazione energetica)
– Estremi dell’ acquirente (codice fiscale e dati bancari per il successivo accredito del contributo)
– Prezzo base (al lordo di IVA)

Verrà quindi assegnato un codice di prenotazione. Al momento della stipula del contratto definitivo di compravendita, ai fini dell’ ottenimento dei contributi, deve essere confermata la prenotazione del contributo.

[ Fonte: Ance – News tratta da Mondocasablog.com ]