Seleziona una pagina

Premiati i comuni più attenti all’ efficienza energetica

Nell’ ambito di Saienergia, il salone delle energie rinnovabili e tecnologiche a basso consumo per il costruire sostenibile che si svolge durante il Saie si è svolta la premiazione dei Comuni vincitori della Prima Edizione del “Premio Sostenibilità Ambientale e Sociale per il Comune – Efficienza energetica e innovazione nell’ edilizia”.
La Giuria del premio, composta da Filippo Bernocchi – Delegato Anci per le politiche ambientali, dal Prof. Giuliano Dall’ O’ del Dipartimento Best del Politecnico di Milano, da Gianni Scotti della delegazione Italiana Habitat Saint – Gobain e da Mario Massaro – Responsabile energia e ambiente in Ancitel e membro di una commissione tecnica presso il Ministero dell’ Ambiente, ha premiato quattro soggetti istituzionali che si sono distinti per aver adottato soluzioni a favore di un’ edilizia efficiente e sostenibile: il Comune di Cerzeto, Palermo, Castelnuovo Magra e il Consorzio di 26 Comuni del Mantovano e ha conferito due menzioni particolari al Comune di San Salvo e al Comune di Brusaporto.
Il Premio, rivolto a tutti i Comuni Italiani e Consorzi / Unioni fra Comuni per due fasce previste (Enti fino a 10.000 abitanti e Enti oltre i 10.000 abitanti), si poneva come principale obiettivo quello di valorizzare le migliori esperienze dei Comuni in tre ambiti chiave identificati dalle tre categorie:
Categoria 1, edilizia abitativa comunale (ristrutturazioni / riqualificazioni e nuove realizzazioni); Categoria 2, edilizia comunale non abitativa; Categoria 3, azioni di programmazione energetica e ambientale a livello comunale o sovracomunale per la promozione dell’ efficienza e del risparmio energetico nell’ edilizia abitativa.
“Nelle valutazioni abbiamo tenuto conto oltre che della qualità energetica e delle prestazioni degli interventi anche della qualità architettonica, dell’ innovazione delle soluzioni e delle azioni divulgative e gli adottati sistemi di monitoraggio dei consumi spiega il Prof. Giuliano Dall’ O’.
“Noi riteniamo che il dialogo tra il mondo delle industrie e delle istituzioni sia di fondamentale importanza e costituisca la vera innovazione. Rispettare gli obiettivi comuni di efficienza e sostenibilità ambientale nei processi di urbanizzazione è un’ esigenza di entrambi. Il nostro impegno si traduce in progetti concreti, attraverso i quali desideriamo dimostrare agli operatori del settore e alle Amministrazioni locali, la volontà di dialogare con loro, di interpretare ed anticipare i loro bisogni, grazie ad una costante e continua ricerca di soluzioni innovative, sia nell’ edilizia privata che in quella pubblica“, ha commentato Gianni Scotti, Presidente Gruppo Saint – Gobain Italia.Il Comune di Cerzeto (CS) si è aggiudicato il premio per la Categoria 1 con il progetto di ricostruzione del paese di Cavallerizzo a Pianette distrutto a seguito della frana del 7 marzo 2005.Il Comune di Palermo si è classificato primo per la Categoria 2 con un intervento che ha interessato la valorizzazione energetica dell’ edificio scolastico Giotto.
Per la Categoria 3 si sono classificati primi i due soggetti Castelnuovo Magra e il Consorzio di 26 Comuni del Mantovano. Castelnuovo Magra (SP) per aver definito e adottato un regolamento edilizio innovativo, integrato da apposite linee guida per l’ uso efficiente dell’ energia e la valorizzazione delle fonti rinnovabili. Il Consorzio di Comuni del Mantovano, invece, riceve il premio per Energy Management d’ Area cui hanno aderito 26 Comuni dell’ area Obiettivo 2 della Provincia di Mantova.
Il consorzio ha promosso un’ azione intercomunale coordinata, integrata e completa, ottenendo come vantaggio una strategia unitaria efficace per promuovere un uso consapevole delle risorse energetiche e dell’ ambiente rappresentando, per la prima volta, un intero territorio all’ interno di un singolo progetto caratterizzato da interessanti quanto diversificate azioni integrative, a supporto dei Comuni, e ha contribuito alla riduzione del consumo energetico ed al coinvolgimento dei cittadini e degli studenti.
La Giuria ha anche conferito due menzioni particolari al Comune di San Salvo che ha dimostrato come anche un comune di piccole dimensioni possa dotarsi di uno strumento di pianificazione sostenibile del territorio urbano e al Comune di Brusaporto per l’ impegno e la competenza dimostrati nella realizzazione di un progetto ad elevate prestazioni energetiche.

Mattoni e dintorni: certificazione energetica e mercato immobiliare

Sempre maggiore importanza va assumendo l’ efficienza energetica degli edifici nell’ ambito dei sistemi costruttivi edilizi e, di conseguenza, anche nel mercato immobiliare per quanto riguarda la stima degli immobili in caso di vendita o di locazione. Per quanto riguarda le modalità di valutazione dell’ immobile, non è cambiato nulla rispetto a quanto veniva eseguito nella valutazione del medesimo prima dell’ attuale normativa.Infatti da sempre, nell’ applicare le modalità dell’ estimo alla stima del valore, uno dei parametri che venivano utilizzati era quello dell’ analisi delle spese e, fra queste, quelle della gestione annuale del riscaldamento. Tuttavia con l’ introduzione dell’ obbligo di redazione dell’ attestato di certificazione energetica, che fino all’ emanazione delle linee guida nazionali può essere sostituito dall’attestato di qualificazione energetica, si dispone di un documento preciso e circostanziato da utilizzare nella stima sintetica o analitica di un immobile.
Il documento non riporta solo i dati gestionali di consumo annuo, come nei rendiconti condominiali, ma una serie di informazioni di carattere costruttivo che sono molto utili a determinare il livello qualitativo del fabbricato e / o delle singole unità immobiliari. Informazioni molto utili per stabilire la qualità dell’ immobile, specie se correlate all’ aspetto estetico e al grado di finitura e di dotazioni dello stabile o della singola unità immobiliare, al livello di manutenzione delle strutture e dei singoli elementi costruttivi, alla collocazione nell’ ambito del contesto urbano e a tutti quei fattori che servono per poter redigere una corretta stima del valore di mercato.
La valutazione economica del più probabile valore di mercato per un immobile, in linea generale, viene effettuata mediante la determinazione della rendita annuale del bene, che è costituita dalla differenza fra il reddito lordo annuo prodotto e le spese sostenute per mantenerlo efficiente (costi di manutenzione ordinaria e straordinaria, spese amministrative e gestionali, imposte, tasse, ipoteche, diminuzioni temporanee di rendita e quanto altro deve essere effettuato per mantenere l’ immobile efficiente e adatto alla destinazione d’ uso).
Considerato il quadro normativo generale in merito alle verifiche da effettuare in occasione di trasferimenti di immobili, si può affermare senza ombra di dubbio che il mediatore immobiliare ha assunto una notevole importanza, soprattutto come garante della regolarità del bene, pertanto è indispensabile che abbia competenze adeguate per fornire il giusto servizio al venditore e al compratore, ponendosi anche come soggetto super partes.
Per gli immobili in condominio è molto importante anche la verifica del contenuto del regolamento condominiale e l’ accertamento di eventuali servitù o altro che possano gravare sull’ immobile interessato. A queste verifiche devono essere aggiunte quelle sulla provenienza e titolarità dell’immobile da parte del venditore, nonché sulla situazione ipotecaria dello stesso che di solito sono effettuate dal notaio che redigerà il rogito.
Per rendere un corretto servizio l’ operatore immobiliare deve provvedere ad effettuare almeno tutte le verifiche tecniche prima della sottoscrizione del rogito, in modo che non vi siano motivi validi ad impedire la sua sottoscrizione nella transazione proprio davanti al notaio. L’ operatore immobiliare di oggi possiede una preparazione adeguata e in genere può disporre all’ interno della propria organizzazione immobiliare di professionalità adeguate, pertanto è in grado di procedere in modo idoneo alle suddette verifiche.

[ fonte: Mondocasablog.com ]

Energia in città: un ciclo di incontri proposti da ABB

ABB SACE Division propone un ciclo di 24 incontri, organizzati in tutta Italia, con l’intento di offrire un aggiornamento costante grazie alle competenze dei suoi esperti, che si occuperanno di efficienza e sicurezza dell’impianto fotovoltaico, Conto Energia e Building Automation.

Gli incontri, indirizzati principalmente ai professionisti del settore, sono gratuiti ma a numero chiuso: per iscriversi è necessario collegarsi al sito Web
Business on line, quindi cliccare su Formazione (menu di scelta a destra) e poi su Calendario Eventi. Da questa sezione, oltre a poter consultare il programma ed effettuare l’iscrizione agli eventi a calendario, è possibile conoscere le competenze di ABB SACE Division e consultare la raccolta della documentazione tecnica.

Il primo evento di Energia in Città è il 4 marzo a Milano dalle 14.30 alle 18.00; gli incontri saranno focalizzati sugli impianti fotovoltaici e avranno l’obiettivo di:

– Esaminare il contesto legislativo e normativo relativo alla realizzazione di impianti fotovoltaici;
– Fornire una panoramica esaustiva sui diversi componenti di un impianto fotovoltaico;
– Fornire indicazioni sul dimensionamento e sull’installazione dei componenti, esaminando alcuni esempi tipici di progetto;
– Esaminare l’impatto della home&building automation sull’efficienza energetica.

La partecipazione ai corsi permette anche di prender parte all’iniziativa IMPATTO ZERO di LifeGate, a cui ABB SACE Division ha già aderito, impegnandosi a ridurre e compensare le emissioni di CO2 emesse dai 24 eventi previsti a calendario con la creazione di 53.900 mq di nuove foreste in Italia e Costa Rica.

[ fonte: OneHome.it di Vito Pietrafesa – Lunedì 2 Marzo 2009 alle 08:28 ]

Efficienza per battere la crisi

Una campagna di manutenzione finalizzata alla ottimizzazione energetica e ambientale degli edifici, con un ritorno a medio termine di una riduzione dei consumi di energia di circa il 20% e a lungo termine di un rilancio dell’economia reale, dell’occupazione e degli investimenti privati. Questa proposta per l’Italia è emersa nel corso di Cityfutures, convegno promosso da Made Expo con l’apporto scientifico della Società Italiana della Tecnologia (SITdA). Dal 4 al 5 febbraio i massimi esperti del settore hanno delineato il futuro delle città e delle regioni metropolitane al 2050 e oltre, dal punto di vista ambientale, energetico, funzionale e sociale.

Un nuovo piano Marshall
Dall’incontro è emersa la necessità per l’Italia di un piano Marshall contro la crisi economica la cui strategia di intervento sia focalizzata su una campagna di manutenzione ordinaria e straordinaria su tutto il parco edilizio, residenziale, terziario, scolastico e ospedaliero, finalizzato al miglioramento dell’efficienza energetica e alla riduzione dei consumi. Questa campagna, inizialmente mirata su interventi sui singoli edifici per proseguire in modo continuo e crescente su sistemi insediati sempre più complessi, vedrebbe coinvolte tutte le tecnologie (involucri, serramenti, esterni, elettrodomestici, illuminazione, riscaldamento, condizionamento, reti elettriche e idrauliche, riduzione dei rifiuti solidi urbani, trattamento delle acque reflue).
Una tale strategia, secondo gli esperti, consentirebbe nel breve e medio termine di tagliare del 20% i consumi di energia in tutti i settori interessati (abitazioni, uffici, scuole e ospedali), favorendo al contempo la ripresa dell’economia reale e dell’occupazione e stimolando gli investimenti privati.
I benefici per le aziende del settore edilizio e dell’indotto (che rappresentano 2-3 milioni di posti di lavoro in tutta la Penisola), oggi in una condizione di grave crisi, sarebbero enormi. Questa iniziativa, sostengono gli speaker di Cityfutures, può essere attuata rapidamente, quello che manca forse (aggiungiamo noi) è la volontà politica.

[ Articolo tratto da: “Casa & Clima”
http://www.casaeclima.com/index.php?option=com_content&view=article&id=680:efficienza-energetica-per-battere-la-crisi&catid=1:latest-news&Itemid=50 ]